Consigli

MARGINI PER LA CORRETTA IMPAGINAZIONE DELLA TESI.

Partiamo dal fatto che il problema che potrebbe verificarsi, passando il tuo file da un computer all’altro, è la perdita dell’impaginazione della tesi. Infatti a volte il suo contenuto tende a spostarsi liberamente all’interno delle pagine.
Questo inconveniente si può ovviare facendo uso delle interruzioni di pagina e di sezione.

  • Se volete ad esempio lasciare una pagina bianca evitate assolutamente di schiacciare il tasto invio.. andate semplicemente nel menu’ “inserisci” e sotto “inserisci interruzione” spuntate la casella “di pagina”.
  • Dopo ogni capitolo sarebbe consigliabile invece inserire un’interruzione di sezione! Questo vi garantirà anche che modifiche fatte al capitolo precedente, non comportino spostamenti nei capitoli successivi.
  • Per inserire un’interruzione di sezione andate al menu “inserisci” e sotto “interruzione di sezione” selezionate “pagina successiva”.
  • Evitate dunque, nei limiti del possibile, di dividere la tesi in molti file o, quantomeno, cercate di ridurre il numero degli stessi! Le pagine nel formato A3 non creano alcun problema.

Esse possono essere inserite sia nel corpo della tesi sia in una busta apposita applicata sulla terza di copertina. L’unico accorgimento fondamentale che dovrete ricordare è che in qualsiasi caso le pagine saranno rifilate! Attenzione quindi a rispettare i margini, lasciando almeno 1 centimetro dal bordo!

 

Impostazione e allineamento dell’indice

Molti riscontrano problemi ad allineare l’indice. La tecnica di lasciare semplicemente degli spazi bianchi si rivela solitamente fallace, oltre a richiedere un certo tempo! Il modo migliore per allineare l’indice, e qualsiasi altra cosa, e’ quello di affidarsi all’uso del tasto “tab” e’ situato nell’angolo in alto a sinistra della tastiera.

Dopo il nome del capitolo, ad esempio, schiacciate suddetto tasto fino a raggiungere la posizione desiderata e inserite quindi il numero di pagina. Ripetete la procedura per il resto dell’indice e vedrete che in questo modo i numeri di pagina risulteranno allineati! Nel caso voleste inserire i puntini sulla riga prima dei numeri di pagina, il sistema migliore e’ quello di impostare una paragrafazione apposita.

Procedete come segue: Aprite in alto il menu’ “formato” Selezionate quindi “tabulazioni” oppure “paragrafo” e quindi “tabulazioni”

In “posizione tabulazioni” dovrete inserire, in centimetri, prendendo a riferimento il righello nella parte superiore del vostro documento, la posizione in cui andranno allineati i numeri dell’indice, nel nostro esempio 15cm.

Lasciate la casella “allineamento” spuntata a sinistra, mentre in “carattere di riempimento” spuntate la casella n. 2 (quella con i puntini ….) Cliccate quindi sul tasto “imposta” e poi su ok.

Ora, dopo aver scritto ad esempio il nome del capitolo vi basterà schiacciare il tasto “tab” e questo sposterà automaticamente il testo nella posizione giusta per i numeri di pagina creando, sempre in automatico, anche i puntini.
I margini non costituiscono un grosso problema. Non vi sono in effetti misure standard da utilizzare e la rilegatura impiega spazi di pochi millimetri.
L’unica accortezza da seguire sarà quindi di non lasciare pochi millimetri dal bordo della pagina, prestando attenzione piu’ che al testo (che raramente si verrebbe a trovare in tale posizione) alle figure e alle tabelle che piu’ facilmente capita di trovare molto vicine ai bordi delle pagine.

Diciamo che come valore generico dei margini la misura di 3 cm sarà ottimale, con la cortezza di lasciare 5mm in più sul lato dove la tesi sarà rilegata. Nel caso di file destinati alla stampa in fronte e retro dovete considerare che le pagine dispari sono quelle che, una volta stampate, avrete sempre alla vostra destra, ovvero quelle fronte!

Sarebbe buona norma dunque che almeno l’inizio dei nuovi capitoli fosse su una pagina dispari. Per ottenere questo e’ sufficiente, nel caso ad esempio il primo capito finisse in pagina dispari e farebbe quindi ricadere l’inizio del secondo in pagina pari e quindi su un
retro, lasciare tra un capitolo e l’altro una pagina bianca, utilizzando una interruzione di pagina che fa si che il capitolo successivo si sposti in pagina dispari ovvero sul fronte!

Impostazione delle pagine affiancate.

Dovrete prestare attenzione anche nel caso di margini destro e sinistro differenti. In questo caso dovete impostare l’opzione “pagine affiancate”.

Per fare questo andate in “file”, quindi in “imposta pagina” e li selezionate nel menu’ a tendina “pagine affiancate” Attenzione anche alla numerazione delle pagine. I numeri centrati non creano nessun problema, altrimenti questi andranno impostati come esterni.
Andate quindi in “inserisci”, “numeri di pagina” e in “allineamento” inserite “esterno” Potrete portare i file delle vostre tesi o nel classico formato word (stampiamo da quasi tutti i programmi) o, meglio ancora nel formato pdf.

Programma per convertire i file in formato pdf

Potrete utilizzare altri programmi gratuiti come open office, fratello minore, ma molto valido, della suite di microsoft.
Nelle nuove versioni di word o altri editor testuali simili  è presente la possibilità di stampare/salvare una file in formato word.

Informazioni utili per la rilegatura e stampa della tua tesi